Chiude il Piccolo Cinema America – Il sindaco Marino abbandona i giovani

By 7 Marzo 2015Maggio 5th, 2020Cinema America

Ieri sera l’amministrazione ha scritto una bruttissima pagina per tutti quei giovani che si attivano, creano cultura e opportunità nei termini della legalità e del rispetto dei valori popolari dei territori. Spesso si sente parlare di disagio giovanile, di giovani che non riescono a intraprendere strade lavorative di alcun tipo, cervelli che abbandonano questo paese al fine di trovare opportunità all’estero e via dicendo. Ieri il Sindaco Marino ha dimostrato di non avere il coraggio di dare opportunità a dei giovani che, a titolo gratuito, hanno garantito tre anni di servizi no-profit a tutta la cittadinanza.

Il primo cittadino ci aveva promesso l’assegnazione temporanea di una sala abbandonata di proprietà comunale a Trastevere, al fine di garantire la continuità di quella che lui ha definito una delle più belle esperienze culturali della città. Ma ieri il Piccolo America ha chiuso i battenti senza aver ricevuto nessuna offerta o proposta dall’amministrazione in tal senso. Abbiamo volontariamente scelto di non cedere alla necessità di riappropriarci di uno spazio abbandonato. Siamo convinti che ci sia stato un tentativo di ricondurci nell’illegalità con lo scopo di minare il consenso che ci ha permesso di salvare prima il Cinema America, poi il Cinema Metropolitan da una riconversione commerciale. Forse qualcuno si è risentito dei nostri toni, che sono per noi giustificati da anni di lavoro e mesi di attesa per una risposta mai pervenuta da parte dell’amministrazione. Abbiamo scelto di partecipare al futuro bando per la gestione della Sala Troisi, annunciato dall’assessorato al Patrimonio, anziché occuparla con il solo fine di denunciare la mancata promessa del Sindaco. Questo perché crediamo sia necessario continuare ad essere pungolo forte e inattaccabile all’interno di questa città in materia di tutele architettoniche ed antropologiche degli spazi a destinazione d’uso socio-culturale.

I nostri obiettivi nei prossimi mesi saranno: la partecipazione al Bando per l’ex Sala Troisi, il ritiro della memoria di giunta sulla riconversione dei 42 cinema abbandonati e quello di garantire, ancora, in questo rione spazi di condivisione e accesso gratuito alla culturale, oltre a percorrere sempre la strada dell’acquisto del Cinema America.

Non c’è cosa peggiore di non favorire le giovani generazioni, ma noi e le nostre idee continuiamo a crescere. Come ha detto il maestro Scola, “la forza la danno le idee e qui le idee non mancheranno mai.”

Torniamo subito, HIC SUNT LEONES