Se la cultura è senza tetto, facciamo cultura sui tetti!

By 19 Marzo 2015Maggio 7th, 2020Cinema America

Siamo simbolicamente saliti sul tetto del Cinema America, con proiettore, tende, tavoli, sedie e tanta voglia di far cultura, invitiamo pertanto tutta la cittadinanza a venire qui con noi per le prossime 48 ore per questo flashmob sotto il sole e le stelle. Stasera alle 19.00 proietteremo la partita Roma – Fiorentina sul palazzo di fronte, così grande come solo nell’America si poteva fare, poi un nostro documentario su Trastevere e il cinema e domani alle 21.00 “I 400 colpi” di Truffaut. Sarà inoltre riaperta sul tetto di Via Natale del Grande la nostra aula studio, l’unica di Trastevere. I cittadini solidali alla nostra istanza e stanchi per la mancata bonifica sanitaria del tetto del Cinema, ancora una volta sono dalla nostra parte e ci hanno aiutato nell’organizzazione di questa azione mettendoci a disposizione le loro case per ogni necessità ed impegnandosi a garantire pasti caldi e colazione.

Abbiamo fatto rivivere la sala dall’interno, di lato ed ora lo faremo sul tetto. Negli ultimi mesi l’amministrazione comunale ha dichiarato “estremamente importante la tutela e la riapertura della Sala America in continuità con l’esperienza dei ragazzi”.
Dopo lo sgombero della sala del tre settembre, abbiamo incontrato tre volte Giovanni Caudo, cinque volte Giovanna Marinelli, due volte Luigi Nieri, e infine due volte il Sindaco Marino. Abbiamo tenuto aperta costantemente un’interlocuzione con numerosi consiglieri comunali ed il Municipio. E tutti, con diverse modalità e ruoli, hanno preso impegno a risolvere la situazione con permute patrimoniali, partecipazioni dell’amministrazione all’acquisto popolare e/o affidamento temporaneo di spazi in attesa di sciogliere i nodi sulla riapertura della Sala America. Ma oggi siamo costretti a ripartire da qui, dove tutto è iniziato. Da qui per difendere il Cinema che il Comune stesso ha candidato a bene culturale, rivendicando spesso tale posizione, ma per il quale ancora oggi non si è impegnato ad assumere un ruolo attivo nel ricorso al TAR, con prima udienza giovedì 26 marzo.

In questa silenzio assordante, una sola questione per il Sindaco: ma se assessori, maggioranza del consiglio, municipio, vicesindaco e lei, siete d’accordo nel sostenere noi e la tutela del Cinema America, perché avete chiuso ogni rapporto con noi e non avete trovato una soluzione concreta alle nostre istanze? Come mai siamo costretti a fare cultura sul tetto di uno dei 42 cinema abbandonati della Città? Non vorrete dire ai giovani che l’unico modo per farsi ascoltare è alzare i toni o addirittura ricorrere l’illegalità?

Vi aspettiamo sul tetto per dimostrare che siete dalla nostra parte, che di questa passerella politica sulle nostre giovani spalle siete stanchi anche voi, ma che soprattutto quest’amministrazione è dalla parte di chi vuole tutelare le sale e non di chi vuole specularci sopra.

I ragazzi del Cinema America

Ps: Per salire sul tetto scrivere alla nostra pagina fb o all’email [email protected]