“POPOLO DI ROMA” (Cit.) Siamo Tornati!

Sono stati mesi bui, abbiamo a lungo atteso notizie sul bando della Sala Troisi, notizie mai pervenute. Abbiamo sognato seriamente che quel pachiderma del Comune di Roma fosse in grado di comprendere e capire una realtà come la nostra, ma non è così.
A dirla tutta ci abbiamo sofferto: non è stato semplice lavorare e dedicare così tanto tempo ad un progetto di gestione, fattibilità economica e tutte altre noiose faccende, per poi rimanere appesi nel vuoto.
Ma siamo ancora qua, pronti ad invadere ogni luogo, pronti a dimostrare a tutti che, pur essendo ancora ragazzi, cresciamo e non perdiamo la determinazione nonostante le difficoltà e lo schifo che c’è in questa città, nonostante il palese tentativo di istituzionalizzarci e farci perdere d’animo.
Così, sperando che siate ancora pronti, che abbiate ancora voglia di vivere una cultura diversa, sperando che non vi siate dimenticati cosa significa stare insieme davanti ad un nostro schermo, abbiamo deciso di accettare una collaborazione con l’Osservatorio contro le Mafie della Regione Lazio. Vi invitiamo,quindi, a correre per la città, con un cuscino come biglietto d’ingresso per i nostri prossimi Schermi! Perché un cuscino? Perché la pappa pronta a noi non piace darvela e perché, attraverso un’azione simbolica, vogliamo ricordarvi che la lotta alla mafia è possibile solo se ognuno di noi si attiva per arginare il malaffare, a partire anche da un piccolissimo gesto quotidiano.

Quindi niente sedie, proiezioni underground in tre Maxi-Palestre della nostra periferia e cuscini alla mano.
Si parte da Montesacro con “Fortspàsc”, Risi, Lodovini e Libero De Rienzo, poi tutti a Corviale con “Anime Nere”, Munzi, Bobulova e Ferracane ed infine si torna a Colli Aniene con “I Cento Passi” Lo Cascio e Zapelli.

Noi non molliamo. Gli #SchermiPirata nemmeno.

PROGRAMMA COMPLETO:

Flyer_Cinema